Notice: Undefined index: lan in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 18

Notice: Use of undefined constant cLanguage - assumed 'cLanguage' in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 27

Notice: Undefined variable: res in /home/sistemal/public_html/wbe/data/wbe_functions.php on line 263

Notice: Use of undefined constant cKeys - assumed 'cKeys' in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 36

Notice: Use of undefined constant cDescr - assumed 'cDescr' in /home/sistemal/public_html/data/begin.php on line 37
Castello Baradello - Sistema Lago di Como
Notice: Use of undefined constant section - assumed 'section' in /home/sistemal/public_html/baradello.php on line 16
Scelta Lingua
• 
English
Map
• 
Home
•• 
Komino
••• 
Castello Baradello
Aeroclub Como
Golf Villa D'Este
14/24
KOMINO : CASTELLO BARADELLO
indietro torna all'indice avanti
Il Restauro del 1902-03

La prima iniziativa di restauro della sola Torre risale al 1902 e fu promossa da un apposito Comitato Cittadino previa autorizzazione dell'allora proprietaria del Castello e di parte della collina, signora Teresa Rimoldi. La direzione artistica dei restauri fu affidata all' Ufficio Regionale dei Monumenti di Lombardia nella persona del prof. arch. Luigi Perrone che collaborò con l'Ufficio Tecnico municipale di Como che assunse la direzione tecnica dei lavori. Concorsero all'aspetto finanziario il Regio Governo la Provincia e il Comune di Como, la Società Storica Comense e la Società per gli Interessi di Como, sostenuti anche dai cittadini, che numerosi aderirono alle sottoscrizioni popolari aperte per l'occasione e all'acquisto dei biglietti per l'inaugurazione. Si giunse così, nel tempo record di un solo anno, al compimento del restauro e ai solenni festeggiamenti svoltisi il 30 maggio 1903 per la riconsegna alla città della sua torre-simbolo. Grazie a questo primo restauro furono svuotate del secolare materiale di crollo sia la torre sia l'adiacente cisterna coperta a volta e vennero posizionati nella torre i ripiani e le scale interne. Fu anche ripristinata la scala a rampante unico che raggiunge la porticina d'accesso alla torre, posta a circa un terzo dell'altezza totale sul lato ovest e creata la copertura superiore della torre: ciò fu realizzato col posizionamento di una piattaforma panoramica recante anche un'asta a duplice uso di portabandiera e parafulmine, nel contesto della sistemazione dello spalto di coronamento che fu completato a linea spezzata, anziché orizzontale come nelle altre torri medievali della cinta muraria di Como, scartando anche la velleitaria ipotesi di ripristinare merlature sommitali alla torre, in assenza di oggettiva documentazione relativa alla struttura dei merli originari.


Sistema Lago di Como | AILAB | Disclaimer