Scelta Lingua
• 
English
Map
• 
Home
•• 
Komino
••• 
Castello Baradello
Aeroclub Como
Golf Villa D'Este
3/24
KOMINO :
indietro torna all'indice avanti
Preistoria

Già in epoche antichissime il colle Baradello era raggiunto da un percorso principale di crinale, essenziale per spostamenti sicuri e a lungo raggio e che era già sfruttato dalle primitive popolazioni Liguri e della Cultura di Golasecca che abitavano il versante sud delle colline ed avevano nella piana sottostante la loro grande necropoli, con un sito principale noto ora come Cà Morta. Sulla dorsale della spina Verde è oggi visitabile il sito archeologico con l'Abitato preistorico di Pian Valle. Dalla tipologia dei reperti provenienti dalla tomba preistorica rinvenuta sul Baradello e ora nei Civici Musei di Como, si ritiene che la collina fosse abitata come centro demico organizzato nel periodo che va dal IX/VII secolo a.c. fino alla conquista romana da parte del Console Marcello nel 196 a.C. Come ci tramanda Tito Livio, i Romani occuparono nel circondario di Comum Oppidum anche 28 Castella , cioè Castellieri fortificati costruiti in zone elevate con ottima visibilità: è probabile che uno di questi sorgesse proprio sul Baradello, in collegamento visivo con altri, sia quelli posti sullo stesso crinale nelle immediate colline della Spina Verde, cioè sui monti Caprino e Croce, sia con altri, più lontani, e tutti inseriti in un embrionale sistema strategico che si estendeva in Brianza e nella bassa comasca per es. sul Monte Tre Croci, a Montorfano e a Rodero.


Sistema Lago di Como | AILAB | Disclaimer